TUTTI I SANTI

LA FESTA DI TUTTI I SANTI

Ogni anno a fine ottobre nei supermercati, nelle cartolerie, le vetrine si vestono di nuovo.

Maschere che rappresentano la morte, cappelli da streghe o maghi, teschi di plastica, e zucche.

E' la festa di Halloween. lo sanno tutti, grandi e piccoli,

Ma che festa è quella di Halloween.

Si tratta di una festa americana, che da diversi anni è diventata famosa anche in Italia è una specie di Carnevale, dove i ragazzini per gioco si vestono in modo "pauroso".

Insomma la Festa di Halloween. è un gioco divertente anche ma...

NON DIMENTICHIAMOCI DELLA FESTA DEI NOSTRI "SANTI"

va bene divertiamoci pure, ma diamo il giusto valore alle cose:

il 1° Novembre si festeggiano "tutti i Santi", una festa molto importante da non dimenticare,

infatti in questo giorno la Chiesa ricorda tutte le persone che sono in Paradiso con Gesù e tutti i cristiani che vivono nella grazia di Dio.

I Santi infatti non sono solo quelli che la Chiesa indica come esempio di vita cristiana, ma sono tutte le persone che ci hanno preceduto in Paradiso e che se viviamo nella grazia del Signore le rincontreremo e con loro vivremo nella gioia eterna.

E' per questo che nel giorno successivo che è il 2° novembre si ricordano i "defunti" si va al cimitero, si depongono dei fiori, ma soprattutto ci si ricorda di loro unendoci nella preghiera .

 

Diciamo insieme:

 

L'eterno riposo

dona loro Signore,

e splenda ad essi la luce perpetua

Riposino in Pace. Amen

"I santi non sono super uomini". Papa Francesco lo ha ricordato prima della recita dell'Angelus dalla finestra del Palazzo Apostolico vaticano, proprio nella ricorrenza della festa di Ognissanti. "I santi non sono nati perfetti - ha sottolineato il Papa - sono come noi, come ognuno di noi, persone che prima di raggiungere la gloria del cielo hanno vissuto una vita normale, con gioie e dolori, fatiche e speranze".
La differenza con il resto dell'umanità consiste nel fatto che "quando hanno conosciuto l'amore di Dio, lo hanno seguito con tutto il cuore, senza condizioni o ipocrisie; hanno speso la loro vita al servizio degli altri, hanno sopportato sofferenze e avversità, senza odiare e rispondendo al male con il bene, diffondendo gioia e pace". Proprio in tal senso, ha osservato Jorge Mario Bergoglio, "i santi sono uomini e donne che hanno la gioia nel cuore e la trasmettono agli altri". Quindi, il Papa ha esortato che "essere santi non è un privilegio di pochi ma è una vocazione per tutti".

Poesia di E. Pesce Gorini
Chi sono i Santi?

I Santi nel cielo
sono anche i bambini,
sono nonne e nonnini,

sono mamme e papà,
son tutta le gente
fedele al Signore,
che ebbe buon cuore
e tanta bontà.